Capolavori d’Italia: la Pieve dei Santi Quirico e Giulitta in Toscana (Italian works of art: the church of Saints Quirico and Giuditta in Tuscany)


Documenti storici risalenti al sec. VIII già descrivono la Pieve dei Santi Quirico e Giulitta (più conosciuta come la Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta).
In realtà alle origini esisteva solo un battistero, mentre la struttura attuale della chiesa risale al XII secolo.
Tre portali permettono l’accesso al luogo di culto e di questi il più importante è quello di stile longobardo situato sulla facciata principale alla quale si accede dalla scalinata prospicente.
La chiesa, a croce latina, ha un’unica navata con volte a crociera.
Di rilievo artistico sono le opere che si trovano all’interno, come, e in particolare, il Polittico di Sano di Pietro dove, su una grande pala a sfondo dorato, sono rappresentati la Madonna con il Bambino, gli Angeli ed i Santi tra cui San Quirico.
In questo interessante luogo di culto è anche seppellito Enrico di Nassau, morto nel 1451.
L’organo, in stile veneziano ottocentesco e con fregi e decorazioni di oro puro, fu trasferito qui dalla vicina Abbazia di Monteoliveto nel 1810.
L’ultimo restauro della Colegiata avvenne dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta: un’altro capolavoro italiano!

***

Historical records dating back to centuries VIII already describe the church of Saints Quirico and Giuditta (better known as the Collegiate Church of Saints Quirico and Giuditta).
Originally existed only a baptistery, and the present structure of the church dates from the twelfth century.
Three portals allow access to church and of these the most important is the which one of Lombard style situated on the main facade which is accessed from the stairway.
The church has a Latin cross and has a single nave with vaulted ceilings.
Of artistic importance are the works that are inside, how, and in particular, the polyptych of Sano di Pietro, where, on a large shovel of golden background, have represented the Madonna and Child with Angels and Saints, including San Quirico.
In this interesting place of cult is also buried Henry of Nassau, who died in 1451.
The organ, in nineteenth-century Venetian style with ornaments and decorations made ​​of pure gold, it was moved here from the nearby Abbey of Monte Oliveto in 1810.
The last restoration of the Collegiate occurred after the Second World War.
Collegiate Church of Saints Quirico and Giuditta: another Italian masterpiece!

Info su Admin

Qui la descrizione, per inserirla basta entrare negli utenti e inserire la propria descrizione
Questa voce è stata pubblicata in ITALIAN CULTURE, ITALIAN TRAVEL, Qualsiasi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.